Università della Svizzera italiana Facoltà di scienze della comunicazione Home

Ricerca

La comunicazione sanitaria, come teoria e pratica, ingloba una ricchezza di dimensioni a livello concettuale, metodologico e di contenuti. In tale contesto, l'approccio alla ricerca dell'ICH si concentra sull'integrazione dei contributi delle scienze umane e della tradizione umanistica (in particolare filosofia, linguistica e teoria dell'argomentazione) con l'analisi empirica legata alle scienze sociali (tra cui psicologia sociale, sociologia e teorie del decision-making). La multidisciplinarità della ricerca dell'ICH garantisce un quadro d'eccellenza all'idea stessa di salute ottimale e favorisce il dialogo concettuale e applicativo con i diversi stakeholder coinvolti nel settore sanitario e nella promozione del benessere.

 

La ricerca dell'ICH si concentra su quattro aree principali:

Cultura della salute ed empowerment

Da diversi anni ormai l’Istituto concentra parte delle sue attività di ricerca nel campo della cultura della salute e dell’empowerment. L’idea di empowerment individuale del paziente riflette un importante sviluppo nella ricerca sulla cultura della salute. Recenti studi hanno cominciato a riconoscere il destinatario della comunicazione (cliente o paziente che sia) come un partecipante più attivo nel processo di comunicazione. Piuttosto che focalizzarsi sulla sorgente, sulle caratteristiche dei messaggi e sull’adeguatezza del sistema di recapito dei messaggi, l’attenzione si rivolge sempre più ad aspetti come i valori del destinatario, le sue percezioni, le sue preferenze e il suo processo di decision-making, fattori che rivestono un ruolo di primaria importanza. L’ICH ha abbracciato questa prospettiva, incorporandola nel flusso della ricerca sulla cultura della salute. Lo scopo dell’attività di ricerca in questo campo è quello di sviluppare una comprensione più chiara dell'empowerment del paziente, del suo rapporto con la cultura della salute e del suo impatto sulle decisioni relative alla salute, sul comportamento e in ultima istanza sugli esiti delle cure.

Comunicazione interpersonale e comunicazione mediale nel corso della vita

La comunicazione relativa alla salute non avviene più esclusivamente tramite l'interazione faccia a faccia tra due individui, ad esempio durante un consulto medico-paziente. Sempre più spesso questo tipo di comunicazione si avvale di strumenti digitali e tecnologie mobili grazie anche all'avanzare dell'accessibilità e della fruibilità di queste ultime. Quest'area di ricerca combina una serie di studi condotti dall'ICH sui fattori che influenzano la comunicazione interpersonale e la comunicazione tramite i media relative alla prevenzione e all'assistenza sanitaria. Inoltre, quest'area si focalizza su ricerche riguardanti l'impatto della comunicazione interpersonale e attraverso i media e l'influenza generata dall'utilizzo dei mezzi di comunicazione sugli esiti sanitari in diverse fasi della vita, dall'infanzia alla vecchiaia. I concetti centrali sui quali, tra gli altri, s'incentra quest'area, sono le relazioni familiari, la fiducia, le reti sociali, l'isolamento sociale e il divario digitale.

 

Fattori culturali nella promozione della salute

Lo studio del ruolo dei fattori culturali nel campo della comunicazione sanitaria si appoggia su una lunga tradizione di ricerca. Grande attenzione è stata dedicata in particolare ai fattori macro-culturali come quelli studiati negli USA fra i differenti gruppi etnici. Tuttavia poco si conosce riguardo alle differenze a livello micro-culturale, come quelle esistenti tra le tre regioni linguistiche della Svizzera. Questo tema è stato studiato con riguardo a diversi aspetti del campo della salute. La rilevanza degli studi sulle micro-differenze culturali diventa evidente quando si considera il fatto che in Svizzera, di regola, le campagne di promozione della salute sono condotte a livello nazionale senza tener conto di tali differenze. L’obiettivo per il futuro è quello di studiare i fattori culturali a largo spettro, conducendo ricerche al di fuori della Svizzera, negli USA e nei paesi asiatici.

 

Comunicazione del rischio e ricerca di informazioni relative alla salute

Una comunicazione efficace del rischio è essenziale per poter fare delle scelte informate. Per questo motivo, una comprensione adeguata e una percezione appropriata del rischio rappresentano i primi passi da intraprendere nell'attuare comportamenti preventivi e per evitare di incorrere in azioni che possano andare a discapito della salute.

Le ricerche portate avanti dall'istituto in quest'area, che si fondando su teorie comportamentali e della comunicazione, analizzano come la comunicazione del rischio debba essere sviluppata al fine di raggiungere efficacemente la popolazione di riferimento in modo da aumentarne le conoscenze, migliorarne gli atteggiamenti e da ultimo modificare in positivo i loro comportamenti legati alla salute.

L'avvento di Internet ha avuto un impatto durevole sulle modalità in cui gli individui cercano, processano e gestiscono informazioni legate alla salute. Da un lato, il World Wide Web facilita l'accesso alle informazioni e offre nuove possibilità di promuovere le interazioni sociali e il processo decisionale informato. Dall'altro però, coloro che cercano informazioni online corrono il rischio d'incorrere in indicazioni non veritiere o essere sopraffatti da una grande quantitativo di informazioni.

In quest'area, l'Istituto di Comunicazione Sanitaria prende in esame la ricerca di informazione da parte dei consumatori su tematiche quali: il cancro del colon-retto, le vaccinazioni, etc. Diversi studi investigano come le informazioni acquisite influenzino i comportamenti legati alla salute e le decisioni e fino a che punto i professionisti della salute e i consumatori ritengono rilevante la medesima tipologia di informazioni.

Eventi

All news
Swissuniversity